Fin dagli anni del Liceo (1967, i primi movimenti di contestazione) partecipo attivamente alla vita politica; ho seguito in particolare le tematiche relative alla scuola e alla cultura, sia attraverso l’attività pubblicistica, sia attraverso la partecipazione ad organismi di discussione e di direzione in diverse organizzazioni politiche e sindacali.
Attività nei movimenti di base, ma anche incarichi elettivi: sono stato consigliere comunale ad Abbiategrasso dal 1980 al 1982 e dal 1985 al 1993; membro del Comitato Regionale di Controllo sugli atti dei Comuni – Sezione di Lodi, dal 1981 al 1986.
Dal 1996 al 2002 sono stato Presidente della Biblioteca Comunale di Abbiategrasso (carica a titolo gratuito, eletto con voto unanime del Consiglio Comunale; durante quel periodo abbiamo realizzato tra i primi in Italia il catalogo elettronico dei libri e costituito l’associazione degli Amici della biblioteca.

In parallelo e come naturale prosecuzione dell’impegno pubblico c’è stata l’attività pubblicistica: in anni ormai lontani ho lavorato come redattore interni a La Sinistra, quotidiano e poi settimanale, a diffusione nazionale. Insieme ad altri ho fondato e poi diretto per tre anni Il Settimanale Abbiatense (giornale locale con circa 1500 copie di tiratura); con il sostegno della casa editrice Principato ho fondato e diretto la rivista trimestrale Pragma, e inviata in 20.000 copie a tutti gli Istituti professionali. Dal 1979 sono iscritto all’Ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti della Lombardia e via via ho seguito l’evolversi degli strumenti di comunicazione di massa, dai primi volantini con i ciclostili (sotto un’immagine per gli under ’50) a internet.